Covid 19: prima della fase 2

15 aprile 2020

Di Lucia de Cristofaro

Il Rotary International, secondo quanto afferma il Presidente International Mark Maloney, oltre alla raccolta fondi straordinaria per ciò che ci ha colpiti e la creazione di un fondo ad hoc, si sta preparando, raccogliendo i dati che arrivano da tutto il mondo, e da ciò che viene pubblicato sui media-web/social, a sostenere le comunità anche nel difficile momento della ripresa. Una ripresa che si preannuncia non facile e su cui i Rotary Club del Distretto 2100, secondo i dati che ci arrivano in questa redazione, stanno già riflettendo per poter realizzare progetti a sostegno delle comunità, dopo l’emergenza sanitaria. Emergenza sanitaria in cui il nostro Distretto 2100 ha raggiunto, sempre rilevato dai dati giunti a questa redazione, una quota di donazione di circa 150.000, 00 euro, ma la cifra al momento in cui scriviamo potrebbe anche essere stata superata, in relazione a strumenti sanitari e materiali di protezione per Ospedali, Croce Rossa, Protezione Civile, Forze dell’Ordine, ma anche sostegno alle famiglie con congrue donazioni alimentari,  unitamente alla Caritas, e sostegno all’Educazione a distanza, con donazione di Tablet, affinché nessuno resti indietro. Tutto ciò grazie all’impegno dei soci: a livello di Club e a livello personale, secondo quanto il Rotary ci ha sempre insegnato, ovvero la cultura del “dono”. Non si sono fermate, poi, le raccolte fondi, affinché oltre a continuare con le donazioni per l’emergenza sanitaria ci si inizi a preparare a sostenere le comunità anche nella “Fase due”, che ci vedrà tutti coinvolti dal prossimo 4 maggio in poi. In attesa di potervi parlare degli sviluppi progettuali dei Club, vi proponiamo le attività di altri Club che, come quelli dei ben quattro articoli precedenti ( vedi archivio sito Distretto 2100), si sono impegnati sui loro territori.

 

Iniziativa: “Pronti ad Agire!”

il Rotary Club Isola d’Ischia ha donato un ecografo digitale all’Ospedale Rizzoli

“Pronti ad Agire”, questo il titolo  dell’iniziativa del Rotary Isola d’Ischia a sostegno degli sforzi già intrapresi dagli enti per affrontare l’emergenza Covid19. Tale azione si è concretizzata attraverso la donazione di un ecografo digitale all’ospedale A.Rizzoli di Lacco Ameno. L’importante donazione, individuata su esplicita richiesta dell’ospedale, è stata ufficializzata lo scorso 8 aprile 2020, dal presidente del Club Antimo Lupoli. “In questa terribile fase che sta vivendo l’isola d’Ischia, il Rotary Isola d’Ischia, nello spirito dei suoi principi caratterizzati dalla sua presenza nella società civile, ha offerto la propria disponibilità e il proprio sostegno concreto, per contribuire agli sforzi già intrapresi da istituzioni, enti, personale sanitario, per contrastare l’avanzata del contagio del Corona Virus sull’intero territorio isolano” – spiega il presidente Lupoli. Un primo gesto questa donazione che risulta essere immediatamente attivo per la comunità isolana al quale si aggiunge l’apertura di uno sportello informativo per supportare e rispondere ai vari quesiti informativi sulle  ordinanze ministeriali, come precisa il presidente Lupoli: “Abbiamo previsto un’assistenza attiva (tramite la nostra pagina Facebook o attraverso la mail ufficiale ischiarotary@gmail.com ) fornita da vari professionisti che aiutano i cittadini a destreggiarsi nei vari ambiti (dal tributario, al bancario etc) nonché un supporto tecnico per tutti i giovani isolani che hanno bisogno di rilanciare la propria attività. Inoltre abbiamo individuato un professionista psicologo che possa essere d’aiuto alle tante persone che in questo tragico momento di emergenza sono in preda allo sconforto”. Già con lo sguardo alla fase 2 non mancano, i supporti alle imprese isolane che consentono di partecipare in videoconferenza a importanti seminari di studio e di informazioni per il rilancio delle attività e per le varie opportunità messe o disposizione delle imprese dagli enti preposti.

 

Sostegno alle Famiglie

Il Rotary Club Campania Napoli in sinergia con  “L’altre stelle” Onlus a favore delle famiglie

La raccolta fondi organizzata dal Rotary Club Campania Napoli, in sinergia con l’Associazione “L’altre stelle onlus” ha fatto si che si potesse effettuare un primo sostegno a 50 famiglie del territorio, affinché non mancassero loro i beni primari di cui ogni cittadino in una nazione democratica ha diritto. “ La nostra iniziativa è stata rivolta alle famiglie, in quanto ascoltando le necessità del territorio, ci siamo resi conto che erano proprio quest’ultime ad avere bisogno di essere sostenute in quell’ordinarietà, che a causa del Corona Virus era stata sconvolta, privando di quei mezzi di sostentamento necessari e primari.” – afferma il presidente del Rotary Club Campania Napoli, Gianluca Calise. Le donazioni hanno inoltre anche riguardato i mezzi di protezione individuale per contrastare il Covid 19.

 

Capri: Kit di protezione ai Comuni e alle Forze dell’Ordine

Il Rotary Club Capri dona kit di protezione ai Comuni e alle Forze dell’Ordine isolane

Il Rotary Club di Capri ha donato ai comuni e alle forze dell’Ordine dell’isola una serie di  kit di protezione individuali per la protezione dal coronavirus. Non si tratta dell’unico intervento del club caprese in quanto, presidente Antonino Moccia, promotore di  iniziative anche nel capoluogo partenopeo, unitamente a sette club dell’area metropolitana di Napoli. ( vedi  articolo “Covid: proseguono le donazioni” su Sito Ufficiale Distretto 2100.) Iniziative che hanno riguardato le comunità non solo intese come personale in prima linea: medici, infermieri, forze dell’ordine, protezione civile, ma anche famiglie con grave disagio finanziario in questo momento in cui per molti restare a casa significa non avere più alcun sostentamento economico.

 

Precision Flow Plus” per l’ospedale Metropolitano di Reggio Calabria

Tre Clubs Rotary di Reggio Calabria (Nord, Reggio Calabria, Sud Parallelo 38),donano un  Precision Flow Plus in  partnership con: Soroptimist, Club Lions, FIDAPA, Inner Wheel, Imprese del territorio.

L’azione sul territorio per contribuire all’acquisto di questa importante apparecchiatura medica, utilizzabile per le forme da coronavirus, anche fuori dalla terapia intensiva, sui pazienti sintomatici ricoverati in isolamento in malattie infettive , ha preso il via dopo aver ascoltate le esigenze dell’Ospedale metropolitano di Reggio Calabria, attraverso la voce del dr. Macheda, Primario del Reparto di Anestesia e Rianimazione del G.O.M., il quale ha indicato di grande utilità l’acquisizione di “Precision Flow Plus” un apparecchio ad alti flussi, utilizzabile per le forme da coronavirus, anche fuori dalla terapia intensiva, sui pazienti sintomatici ricoverati in isolamento in malattie infettive. L’iniziativa ha coinvolto non solo i Rotary Club: Reggio Calabria Nord, presidente Riccardo Valerio Santacroce, Reggio Calabria, presidente Domenica Dina Porpiglia  Reggio Calabria Sud Parallelo 38, presidente Francesco Giovanni Fragomeni, ma anche altre associazioni sul territorio: Soroptimist, Club Lions, FIDAPA, Inner Wheel, Imprese. Partita l’iniziativa sinergica in una sola giornata è stata raccolta la somma di € 13.080, necessaria per l’acquisto della predetta apparecchiatura, grazie ai successivi contributi è stato possibile anche donare 200 mascherine Ffp3, la cui consegna è stata effettuata in questi giorni di metà aprile. I tre Rotary Club Reggio Calabria Nord, Reggio Calabria e Reggio Calabria Sud, unitamente all’ On. Giusy Versace, hanno anche donato  2.000 mascherine protettive alla Questura di Reggio Calabria e Ordine dei Farmacisti di Reggio Calabria.

 

Donazioni per famiglie e personale sanitario

Il Rotary Club Nocera Inferiore Apudmontem sostiene il territorio a 360 gradi

Il Rotary Club Nocera Inferiore Apudmontem, presidente Giovanna Postiglione, grazie all’impegno dei soci del Club e del Rotaract, ha realizzato una serie di donazioni sia in relazione a materiale di protezione sanitaria sia a favore di famiglie e pazienti. Nello specifico questo quanto donato: Consegna n. 600 mascherine (200 ffp2 e 400 chiŕurgiche) all’Ospedale Civile Umberto I di Nocera Inferiore; Consegna al Comune di Nocera Inferiore 150 kg di pasta  da distribuire ai bisognosi, Consegna di pacchi all’AVO =vol. Ospedalieri di Nocera Inferiore, contenenti  alimenti per i piccoli (omogeneizzati , pastine, olio), Consegna di circa 40 kg di dolci  per Pasqua, agli Istituti per anziani sul territori, donati attraverso il Rotary Club Nocera Inferiore Apudmontem dalla pasticceria Mokalba di Nocera Inferiore, infine il Club ha acquistato anche derrate alimentari (caffè, zucchero, farina e scatolame) ed è in attesa della ricezione dei prodotti da consegnare alle Parrocchie. “Un grande impegno…” – afferma la presidente Postiglione – “… ma non potevamo non sostenere il nostro territorio, cercando di contribuire per quanto possibile in modo ampio sia sul fronte delle famiglie e anziani in difficoltà, sia sul fronte sanitario. Continuando la nostra azione abbiamo anche preso contatti per l’acquisto di due culle termiche da donare all’ospedale cittadino e continueremo ad ascoltare il territorio per poterlo sostenere anche nella fase 2 di questa pandemia che ha sconvolto le nostre vite.”