Lettera del mese di Novembre 2019

Settimana Mondiale Interact (4 /10 Novembre)

Carissimi Tutti,

non posso, in questo mese di Novembre, dedicato alla Rotary Foundation, non ricordare che i primi opuscoli, che spiegavano la nostra fondazione, sono stati redatti nel nostro Distretto dal compianto Dino Barbato.

Il 23 e 24 p.v. ci incontreremo a Salerno per celebrare il Seminario Distrettuale dedicato alla R.F.

Sono sicuro che saremo come sempre partecipativi e numerosi.

Discuteremo assieme ai relatori delle nostre azioni e delle nostre attività al fine di valorizzare ogni opportuna iniziativa volta a migliorare e sottolineare l’attenzione dei soci e dei Club verso la fondazione stessa ed in particolare verso il programma Polio Plus.

Mi piace sottolineare e ricordare l’Evento Distrettuale, che ha caratterizzato la celebrazione della giornata mondiale della polio, con una tre giorni a partire da 24 ottobre ultimo scorso dal titolo : “ Da Napoli a Ischia per sconfiggere la Polio”. Nutrita la partecipazioni dei soci, consistente la raccolta fondi, valida l’iniziativa per la quale ringrazio glia amici organizzatori.

Mi è gradita anche l’occasione per ringraziare i tanti Club, che ho già visitati, sia per l’entusiastica accoglienza, sia per l’impegno dimostrato nel portare avanti i tanti progetti che abbiamo intrapreso. Il tutto proteso a migliorare la qualità della vita delle nostre comunità e dell’intera umanità.

A Salerno ci sarà l’occasione per un ulteriore confronto ed i Club sono invitati a preparare documentazione grafica della loro progettualità. Nei limiti imposti dalla tempistica saranno previsti alcuni interventi per valorizzare le azioni e i progetti intrapresi.

Mi piace ricordare come per dare maggiore incisività ai suoi progetti ed interventi di servizio, nel 1917 il R.I. creava un fondo di dotazione successivamente chiamato nel 1928 Rotary Foundation (R.F.) Registrato come società senza fini di lucro. Oggi la R.F. è fra le più importati organizzazioni mondiali che forniscono, attraverso le contribuzioni volontarie di rotariani e non che liberamente vi concorrono, aiuti di carattere umanitario e culturale-educativo .

Infine qualche breve riflessione sulla Settimana Mondiale dell’Interact.

Come è noto, l’Interact è stata la prima organizzazione giovanile sponsorizzata del Rotary . Fin dal 1962 ed attualmente, riguarda i giovani di ambo i sessi tra i 12 e i 18 anni di età. Tra gli obiettivi primari dell’Interact ricordiamo quelli di sviluppare le funzione direttive e la probità personale degli aderenti, sviluppare il rispetto verso il prossimo, accettare i propri compiti non solo come base per successo personale, ma anche per il progresso della propria comunità, accrescere le conoscenze e la comprensione dei problemi locali, nazionali e mondiali.

L’Interact, presente in più di 100 Paesi nel mondo con migliaia di soci, dà anche ai giovani l’opportunità di lavorare assieme in un sodalizio mondiale dedicato al servire.

Con affetto e rimaniamo sempre connessi

Pasquale