Lettera del Mese Gennaio 2019

Gennaio: mese dell’Azione professionale.

Care Rotariane e cari Rotariani,
l’azione sulla quale il R.I. pone attenzione questo mese è di fondamentale importanza nell’essere e nell’agire rotariano, in quanto la professionalità è l’essenza del Rotary, è il punto centrale della nostra mission.
Le singole professionalità costituiscono la base da cui partire per realizzare i service in favore delle comunità nel mondo e l’azione professionale rappresenta l’elemento cardine dell’agire rotariano, coinvolgendo la Nostra responsabilità etica e sociale.
Infatti, richiede ai rotariani di incoraggiare e promuovere:
– elevati standard nell’esercizio di ogni professione,
– il riconoscimento della dignità di ogni occupazione;
– il riconoscimento dell’occupazione di ogni rotariano quale opportunità per diffondere il valore del servire.
La presenza di uomini e donne con diverse professioni, formazioni, competenze ed esperienze, costituisce il punto di forza del Rotary. Ogni Rotariano ha la responsabilità di mettere al servizio del proprio Club le proprie competenze professionali e portare gli ideali del Rotary nella propria professione: l’integrità e l’etica nei comportamenti sul posto di lavoro, nella comunità ed in particolare nella realizzazione dei progetti che si vanno a realizzare sul territorio, anche per “ispirare” gli altri a comportarsi in conformità con quelli che sono i più alti valori etici, sono una grande responsabilità di ogni Rotariano.
Pilastri e rifermenti di comportamento sono la Prova delle Quattro Domande ed il Codice deontologico del Rotary, che occorre sempre tener presente perché corrano di pari passo “pensiero ed azione”, fatti e parole, asserzioni e comportamenti.

Il Progetto Polio nel mondo è l’esempio di cui tutti Noi ci avvaliamo per dimostrare la nostra best practice che concentra in un’unica azione collettiva, professionalità, trasparenza di azione, tracciabilità dei flussi finanziari: un compendio di professionalità e comportamento etico.
Abbiamo, perciò, quest’anno puntato molto sulla progettualità e realizzazione di attività nei nostri territori per impegnare le competenze, le conoscenze e le esperienze dei rotariani, per il diffondere di relazioni amichevoli, per aiutare i giovani a realizzare i loro sogni, guidare ed incoraggiare lo sviluppo economico dei nostri territori, la formazione culturale dei giovani e l’attenzione alla prevenzione sia delle malattie che degli eventi naturali spesso causati dalla cattiva azione dell’uomo. Mi piace qui ricordare che abbiamo anche inserito nel nostro organigramma la Commissione per le Squadre di Formazione Professionale (VTT) ovvero “gruppi di professionisti che viaggiano in un altro paese per insegnare ai professionisti del posto materie relative al loro campo professionale” con lo scopo di portare a conoscenza di tutti un altro impegno del Rotary nel mondo.
In linea, quindi, con le Decisioni del Consiglio Centrale dello scorso luglio abbiamo puntato ad unire le persone con i seminari della leadership, a sostenere e ad accrescere l’effettivo dei club con donne e giovani, ad avviare nuovi club e ad aumentare i progetti locali arricchendoli di nuove professionalità che possano dare un reale contributo alla realizzazione degli stessi e che possano essere di ispirazione per tutta la comunità.

Siate d’ispirazione YiR

01 gennaio 2019