Seminario Rotary Foundation – 23/ 24  Novembre  2019 – Salerno

97% dei Club presenti. Una sala gremita e attenta sull’argomento Rotary Foundation

Di Lucia de Cristofaro

Un percorso significativo e  con uno sguardo al futuro quello proposto al Seminario Rotary Foundation, svoltosi il 23 e 24 Novembre all’Hotel Mediterranea di Salerno. Due giorni dedicati non solo alla Rotary Foundation, ma anche al confronto, al ritrovarsi tutti insieme come Distretto 2100. Sabato 23, infatti, c’è stato un bel momento di incontro informale tra i rotariani di tutto il distretto, che hanno scambiato esperienze, attività effettuate e da effettuare, in un clima di amicizia e di desiderio di operare insieme. Molto suggestiva, dopo la cena, la passeggiata dei rotariani, immersi tra le strade del centro storico salernitano, illuminato dalle Luci d’Artista. Un percorso di arte e cultura da ammirare in tutta la sua bellezza. Un plauso dunque a tutta la squadra organizzatrice dell’evento, tra cui Francesco Dente, Alfonso Pepe, Pietro Conti,che hanno  predisposto tutto in modo perfetto. Hanno salutato i convenuti, Domenica 24 Novembre, in una sala gremita dalla presenza del 97% dei Club, giunti a Salerno con delegazioni di soci, dopo l’appello dei Club ad opera del segretario distrettuale Nadya Rita Vetere, la Presidente del Rotary Club Salerno Picentia, Carla Sabatella, che ha ringraziato il Governatore Verre, per il senso di unione e amicizia profuso nel Distretto 2100 e per il suo essere insieme ai club e non al di sopra di essi, e  Cosimo Risi, che quale presidente del Club decano di Salerno ha portato i saluti della città, ricordando il ruolo del Rotary a livello internazionale, all’interno dell’ONU.  Ad aprire i lavori del Seminario Rotary Foundation, il Governatore Pasquale Verre, il quale ha tra l’altro affermato :” Oggi abbiamo la  possibilità di ascoltare due relatori di eccellenza, il PDG Alfredo Focà, Presidente Commissione Distrettuale Rotary Foundation, e Paolo Pasini, PDG D2072, End Polio Now Zone Coordinator ,  Zone 12, 13 (B) – District International Service Chair Champion, per riflettere anche su quanto  il nostro Distretto 2100 abbia  contribuito al progetto Polio Plus… Un Benvenuto, dunque, a tutti Voi per essere giunti oggi così numerosi, nonostante il tempo inclemente. Quest’anno possiamo affermare, certi di non essere smentiti, che è l’anno dei grandi numeri; abbiamo già iniziato con SISDE, dove eravamo in circa 200 partecipanti, al SIPE con oltre 300 presenze, all’assemblea, alla quale sono intervenuti circa 700 rotariani ed oggi registro una sala stracolma di rotariani a dimostrazione,  ancora una volta, della fattiva  partecipazione dei club e dei soci del Distretto 2100. La vicinanza r la partecipazione proficua dei soci investe il Governatore della grande responsabilità di continuare ad operare in modo significativo per garantire ai club e ai soci possibilità di azioni sempre più incisive e significative. Saluto anche con piacere i PDG presenti: Vito Rosano, Alfredo Focà, anche nel ruolo di relatore, Giancarlo Calise , Natale Naso, Maria Rita Acciardi, Marcello Fasano, Giancarlo Spezie, Gennaro Esposito, Francesco Socievole, Michelangelo Ambrosio, Salvatore Iovieno e il Governatore 2021/2022 Fernando  Amendola”. Tanti i progetti presentati dai Club. La Commissione Rotary Foundation ha lavorato, anche ieri pomeriggio, affinché tra qualche settimana si possa dare il via ai progetti, secondo i parametri del bando sovvenzioni.  Dopo l’intervento del Governatore Verre, il Presidente della Commissione Rotary Foundation Alfredo Focà ha illustrato all’assemblea tutto quanto negli anni è stato realizzato grazie al progetto Polio Plus, con la relazione “Dalla Rotary Foundation alla Polio Plus”, ripercorrendo la storia e gli uomini che  hanno dato inizio e nel tempo si sono adoperati come volontari, per far si che si potesse mettere la parola fine alla Polio. “Un progetto strategico  di Service, quello della Polio Plus, che ha portato i volontari del Rotary in quei Paesi dove la polio era endemica, e nei quali,  che grazie alla somministrazione del vaccino orale, estendibile a grandi numeri della popolazione, tanti bambini e ragazzi sono stati salvati.”  Nella sua relazione, Paolo PASINI, PDG D2072, End Polio Now Zone Coordinator , District International Service Chair Champion, su “Sconfiggere la Polio costruire un sistema  sanitario globale, edificare la Pace”, ha esaminato le gravi  problematiche che affrontano oggi i volontari rotariani in quei paesi in cui ci sono  scenari di guerra, i quali, condizionando, in modo negativo, la possibilità di somministrare il vaccino hanno portato di nuovo alla rilevazione di 86 casi di Polio in Pakistan e 21 in Afganistan. “ Il Rotary oltre all’azione dei volontari ha messo in essere in questi anni un sistema di strutture che sostiene tale azione, come ad esempio La catena del freddo, necessaria affinché il vaccino arrivi integro ed efficace al momento della somministrazione.” – ha spiegato Paolo Pasini – “…Nonché 146  laboratori di diagnostica nel mondo, i quali operano una costante sorveglianza dei territori da un punto di vista sanitario e di incidenza oltre che della Polio, anche di malattie come: la malaria, la febbre gialla, L’encefalite. Grazie a queste strutture sanitarie rotariane si è potuto arginare il colera in Nigeria e l’Ebola in Sierra Leone. L’organizzazione rotariana e le sue infrastrutture sono risultate efficienti anche in momenti di calamità naturali, a sostegno delle popolazioni. Tale azione in luoghi della terra dove la problematica sanitaria non è importante per i governi,  il Rotary fa la differenza, riuscendo, grazie alla sua opera, anche a creare dei corridoi di Pace per l’aiuto sanitario alle persone.” A seguire le relazioni e gli interventi di Giovanbattista Felice e Gaetano Pastore, sul lavoro della commissione Rotary Foundation in relazione ai progetti e alle consistenti raccolte fondi già operate in questi primi mesi dell’anno a favore della Polio Plus. In relazione alla Raccolta fondi a favore della Polio Plus , Paolo Pasini, ha consegnato al DG Verre e all’IPDG Iovieno l’attestato giunto da Evaston per la raccolta fondi relativa all’anno 2018/2019, riconosciuta come la maggiore donazione distrettuale per tutta la zona 14. Prima della chiusura dei lavori, il Governatore Pasquale Verre, che nelle sue conclusioni ha affermato l’importanza di questi momenti di confronto sulle attività rilevanti nel mondo della Rotary Foundation, sottolineate dalle strategie spiegate nelle relazioni degli esimi relatori Paolo Pasini e Alfredo Focà, ha dato la parola, previo ringraziamento ai partecipanti ed a tutta la squadra distrettuale,  all’IPDG Salvatore Iovieno, che ha consegnato ai Club, ed ai rotariani meritevoli, gli attestati presidenziali e le Paul Harris relative al suo anno di governatorato e non consegnate al momento del Suo Congresso nel  giugno 2019.